mercoledì 22 giugno 2016

Crostata con crema al limone, nettarine e ribes

Oggi un classicone!
Mi lascia sempre incantata il profumo di pasticceria che si sprigiona da una crostata con crema e frutta :-)
Non le preparo spesso, ma con tutta la frutta colorata che arriva in questa stagione è una tentazione irresistibile...


Qui ho usato la mia solita, infallibile ricetta di frolla, l'ho farcita con una crema pasticcera resa fresca dal succo di limone e infine decorata con fette di nettarina e ribes. Decorata si fa per dire, diciamo che ci ho appoggiato sopra delle fette di frutta, dove anche a cercar bene non ne troverete una uguale all'altra :P


Ma quando - dopo che ne hai regalata qualche fetta da assaggiare - ti chiamano per sapere se ne è rimasta un po', bè, le fettine regolari passano un po' in secondo piano per fortuna!

Io ho preferito spennellare la frutta con della gelatina, per dare un tocco lucido e non farla ossidare, anche perchè l'ho preparata al mattino per la sera.
Ma se volete potete anche solo bagnare la frutta con del limone, soprattutto se tra questa operazione e quando la servirete non sarà passato troppo tempo.
E ovviamente usate la frutta che preferite, tanto il limone si sposa con tutto!


Crostata con crema al limone, nettarine e ribes
Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro:

  • 300 g di frolla
  • 2 tuorli
  • 300 ml di latte intero
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di farina
  • 2 pesche nettarine
  • 150 g di ribes 
  • gelatina per torte
Stendete la frolla (potete usare questa ricetta o la vostra preferita) e rivestite con essa lo stampo imburrato ed infarinato.


Bucherellate il fondo con una forchetta e pareggiate i bordi. Ricoprite la base con un foglio di carta forno e distribuitevi sopra dei legumi secchi, riso o gli appositi pesetti.

Cuocete in forno caldo a 180°C per una ventina di minuti. Togliete la carta forno e cuocete ancora una decina di minuti. Fate raffreddare.


Prepariamo la crema. Grattugiate la scorza del limone e ricavatene il succo. In una terrina lavorate i tuorli con lo zucchero, unite la scorza di limone, la farina e mescolate bene in modo che non ci siano grumi.


Unite a filo il latte tiepido, continuando a mescolare e mettete a cuocere su fuoco basso, unite anche il succo di limone e cuocete finchè la crema non si sarà addensata.

Trasferitela in una ciotola, chiudete con la pellicola e fate raffreddare.
Quando la crema sarà fredda distribuitela sulla base di frolla.


Lavate, asciugate e tagliate le nettarine a fette sottili. Disponetele a piacere sulla crema e completate con i ribes.
Ora preparate la gelatina seguendo le istruzioni che trovate sulla confezione e spennellate bene la frutta. Conservate in frigo fino al momento di servire.


(English version)

Lemon custard tart, with peaches and red currant
Ingredients for a 26 cm diameter pan:
  • 300 g shortcrust pastry (ready or prepared on this recipe)
  • 2 yolks
  • 100 g sugar
  • 1 lemon, zests and juice
  • 300 ml fresh whole milk
  • 50 g flour
  • 2 peaches
  • 150 g redcurrant
  • gelatine to brush fruit
Roll out the shortcrust pastry and cover with it the greased and floured pan. Riddle the bottom with holes and level off the edges. Cover with parchment and put over that dry beans, or rice or the specific weights. Bake at 180°C for about 20 minutes, remove the parchment and bake again for 10 minutes. Let cool down.
Meanwhile prepare the lemon cream. Grate the lemon's zest and squeeze the juice, set apart. In a little pot mix yolks with sugar, add lemon's zests and flour, and stir well until smooth. Now add the lukewarm milk, stirring constantly, add lemon juice and cook on low flame, until thick. Transfer in a plate, cover with plastic wrap and let cool down.
When the cream is cooled down spread it over the shortcrust pastry base. Cut peaches in thin slices and distribute them over the cream as you like it, complete with the red currants. Prepare the gelatine following the instructions on the box and brush with it the fruit. Keep in the fridge until serving.

Nessun commento:

Posta un commento