lunedì 4 gennaio 2016

Torta polenta e fichi

Nonostante abiti nell'alto varesotto e a dispetto delle origini venete non amo particolarmente la polenta. Soprattutto quella bianca e fine, tipica proprio della regione natale dei miei genitori, che è stata la prima che ho conosciuto e l'unica che ho mangiato per anni, che preparava mia nonna e poi mia mamma... La mangiavo sì, cremosa, liscia, ma preferivo di gran lunga gli accompagnamenti ;-)
Anche quando ho scoperto la polenta che si fa qui in Lombardia, gialla come il sole, dalla grana rustica, che puoi tagliarla a fette, la situazione è migliorata un po', ma decisamente non sono una polentona. Infatti - saranno traumi infantili mai superati - quando mi dicono che c'è la polenta la prima reazione è di leggera delusione... subito dopo spero che ci sia in giro dello zola!

Ma non per questo non uso la farina di mais. Anzi. Ne ho sempre un pacchettino in dispensa, nel caso in cui mi venisse voglia di farci qualche - guardaunpo' - dolcetto ;-)


Solitamente biscotti. Ma stavolta avevo per le mani una fioretto e volevo farci una bella torta. Dopo un paio di tentativi piuttosto deludenti approdo a questa specie di polentina dolce.
Morbida, quasi cremosa, dove il sapore rustico della farina di mais si sposa perfettamente con i fichi secchi e lo sciroppo lega il tutto ancora meglio.
Che la prima fettina era per assaggiare. Mi taglio la seconda per capire se mi piace proprio così tanto. Ok, mi piace, mi prendo la terza e poi basta!
E la prossima volta ci finiscono dentro anche le uvette!


Torta polenta e fichi
Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
  • 500 ml di latte
  • 60 g di farina di mais di tipo fioretto
  • 140 g di zucchero semolato
  • 4 tuorli
  • la scorza grattuggiata di un limone
  • 200 g di fichi secchi
  • 100 g di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di brandy
  • 200 ml di acqua
  Scaldate il latte. Intanto in un tegame montate i tuorli con lo zucchero finchè gonfie e spumose.

Quando il latte sfiora il bollore unitelo a filo alle uova, sempre sbattendo e unite anche la scorza di limone.
Mettete il tegame sul fuoco e aggiungete a pioggia la farina di mais, mescolando con una frusta a mano facendo in modo che non si formino grumi, come per la polenta.


Cuocete finchè riprende il bollore, togliete dal fuoco e aggiungete 100 g di fichi tagliati a pezzetti.

Versate il tutto in uno stampo rivestito da carta forno e cuocete a 180° per circa 50 minuti (vale la prova stecchino).


Intanto mettete in un pentolino l'acqua, lo zucchero di canna, il brandy e i rimanenti fichi interi.


Cuocete per circa 20 minuti da quando bolle, fin quando il liquido si addenserà un po', poi scolate i fichi e fate raffreddare lo sciroppo.
Quando la torta è cotta fatela raffreddare su una gratella e servite accompagnata dai fichi interi e un po' di sciroppo.





(english version)

Dried figs and polenta cake
Ingredients for a 20 cm pan:
  • 500 ml milk
  • 60 g corn flour
  • 140 g sugar
  • 4 yolks
  • 200 g dried figs
  • zest of a lemon
  • 100 g sugar cane
  • 200 ml water
  • 2 spoons brandy
  Warm up milk. Meanwhile put sugar and eggs in a pot or casserole and beat until fluffy. When milk is hot (but not boiling) pour it over the eggs continuing beating, and add also the lemon zest.
Put the pot on the stove and sprinkle the corn flour in it, stirring constantly to avoid clots. Cook until boiling, always stirring (like a polenta), then turn off the stove and add 100 g of dried figs cut in pieces.
Pour the polenta in the pan lined with greaseproof paper and bake at 180°C for about 50 minutes (use a toothpicks to know when is done).
Meanwhile put in a little pot sugar cane, water, brandy and the remaining figs. Cook for about 20 minutes, until a syrup is form. Drain the figs and let the syrup cool down.
When the cake is done let it cool down before serve with figs and syrup.







Nessun commento:

Posta un commento