venerdì 9 ottobre 2015

Friselle dolci con vin santo nocciole e mandorle

In questa ricetta la Toscana incontra la Puglia! Sì, ho pensato a un panificato tipico pugliese come la frisella e l'ho resa dolce, aromatizzata con vin santo e arricchita con mandorle e nocciole tostate. Una chiara ispirazione al cantuccio toscano, insomma. Non sono affatto "alcolici", dato che prima di utilizzare il vin santo ho provveduto a far evaporare completamente l'alcool.
Ho preferito un formato piccolo, adatto per il caffè o il the del pomeriggio, ma nulla vieta di farle più grandi, proprio come le friselle classiche. 
Nonostante non ci siano né burro né olio, risultano molto leggere e fragranti. 
Ho dovuto metterle via perché, con la scusa di dover capire se fossero venute bene o meno, me le stavo mangiando tutte! Una tira l'altra!


Ingredienti (per circa 20 friselline di 5cm di diametro)
  • 150g di farina 00
  • 100g di semola rimacinata
  • 44g di pasta madre
  • 60g di zucchero
  • 70g di vin santo (che diventeranno circa 40g dopo la bollitura)
  • 100g di latte
  • 30g di nocciole tostate
  • 30g di mandorle pelate
  • vaniglia
Portare a bollore il vin santo con  per circa 3-4 minuti, fino a che l'alcool sia evaporato del tutto (per capire se è evaporato basta annusare il vapore: non deve più essere pungente e alcolico). Mettere da parte a raffreddare e aggiungere i semi di vaniglia.
Setacciare le farine, aggiungere la pasta madre, il latte  e il vin santo "vanigliato" oramai freddo. Impastare per amalgamare gli ingredienti. Aggiungere gradualmente lo zucchero. Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo metterlo a lievitare coperto con pellicola fino al raddoppio.
Tagliare grossolanamente a coltello mandorle e le nocciole. Sgonfiare l'impasto e porre al centro la frutta secca. Cercare di amalgamarla il più possibile impastando nuovamente il tutto.


Staccare con un tarocco dei pezzi di impasto da 45g l'uno, formare dei salsicciotti cercando di non far fuoriuscire le sospensioni. Creare delle ciambelle sigillando bene i bordi. Se preferite che resti un bel buco centrale, porre al centro della ciambella dei bicchierini di plastica unti con un pochino d'olio. Porre a lievitare direttamente su teglia con carta da forno coperto da pellicola, fino a raddoppio.


Una volta lievitate, sfilare delicatamente i bicchieri e tenere coperto fino a che il forno a raggiunto la temperatura di 220°. Cuocere fino a leggera doratura, per circa 10-15'. Far raffreddare completamente su una gratella, dopo di ché tagliare le ciambelle con un coltello seghettato, in modo da ottenere due metà. 


Tostare a 150° per 15' per ogni lato.


(english version)

Sweet Friselle with vin santo, almonds and nuts

Ingredients (for about 20 friselle)
  • 100g durum semolina
  • 150g white flour 
  • 44g sourdough (50% hydratation)
  • 60 sugar
  • 70g Vin santo (or another sweet dessert wine)
  • 100g milk
  • 30g toasted nuts
  • 30g almonds
  • vanilla
Boil the wine for 3-4 minutes, until alcool evaporates. Allow to cool with vanilla's seeds inside.
Mix the flours, add the sourdough, the cooled wine and the milk. Knead to obtain an homogeneous dough. Add gradually sugar. Let it rest covered until it doubles.
Deflate the dough and add in the middle chopped almonds and nuts. Knead to distribute the dried fruits. Cut the dough in small pieces (45g each one) and create a cilindre using the palm of your hand. Stick the ends to create a "donut" and let it rise covered by a plastic wrap. If you prefer a frisella with a big hole in the middle, put a little greased glass in the middle of the "donut".
While you wait for the oven to reach 428°F, remove the glass from the donuts and cover them until you bake.
Bake for 10-15 minute until they light brown. 
Allow to cool on a grid. Cut with a knife each donuts in order to obtain two half donut. Bake one more time at 302°F for 10' for each side or until the are crispy.

Nessun commento:

Posta un commento