giovedì 26 febbraio 2015

Crostata di mele affondate alla panna (di Assunta)


Ogni volta che preparo un nuovo dolce, quando arriva il momento dell'assaggio sono sempre presa da mille dubbi, anzi, un'unica certezza: avrei dovuto fare il solito che so che piace tanto! Gli esperimenti dovresti tenerteli per te e portarli alla festa di tuo papà solo se sei certa del risultato!
Ma qui si parlava di una ricetta della bravissima Assunta (a cui avevo già rubato questa): mi piace vincere facile qualche volta ;-)

Il momento immediatamente successivo al primo boccone è però sempre permeato da un silenzio che può significare la disfatta o il successo....... “Cavoli, sembra di pasticceria!!!”. L'assaggio anch'io ed è amore immediato: la crostata di mele più buona che abbia mai mangiato finora, non esagero!


E' una ricetta semplice e a leggere gli ingredienti del ripieno è difficile immaginarsi la bontà finale...
La preferisco alle crostate con la crema pasticcera, la crema alla panna è meno invadente, accompagna meglio le mele e ne preferisco anche la consistenza. Queste ultime poi, lasciate in quarti, sono morbide e non si asciugano troppo. La frolla friabile completa il quadro.


Il ripieno l'ho lasciato invariato, per la frolla ho usato invece la ricetta che ho imparato al corso di pasticceria e che non riesco più a mollare. Faccio sempre la dose piena e uso quella che mi serve, con il resto o preparo dei biscotti o semplicemente la congelo per i casi di emergenza.
Una favola questa torta! Di nuovo grazie Assunta :-)


Crostata di mele affondate alla panna
La ricetta originale la trovate qui

Ingredienti per uno stampo da crostata di 28cm.
Per la frolla:
  • 500 g di farina 00
  • 250 g di burro freddo  
  • 200 g di zucchero a velo
  • 3 tuorli + un uovo intero
  • un pizzico di sale
  • la punta di un cucchiaino di zucchero
  • vanillina o scorza di limone
Ingredienti per il ripieno:
  • 4 mele
  • 150 gr zucchero
  • 3 uova intere + 1 tuorlo
  • 200 gr panna
  • succo e scorza grattugiata di limone
  • zucchero a velo q.b.

Preparare la pasta frolla: mettete la farina, un pizzico di sale ed il burro freddo, ridotto a pezzettini, in una ciotola e con le dita intridere bene la farina fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso.


Formate con il composto una fontana e versarvi i tuorli, lo zucchero a velo, la vanillina, il sale

e amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico.



Formate una palla, avvolgetela con della pellicola e mettete il tutto a riposare il frigo per almeno mezz'ora.

Stendere l'impasto ad uno spessore di circa 4mm


e foderare uno stampo di 28/30 cm di diametro, imburrato e infarinato.


Sbucciare le mele e tagliarle in quarti, incidere ogni spicchio con la punta di un coltello facendo attenzione a non arrivare in fondo. Spennellarle man mano con del succo di limone per evitare che anneriscano.

Battere le uova con lo zucchero, aggiungere la panna, la scorza grattugiata di limone e montare leggermente il composto.


 Disporre a raggiera le mele sulla pasta frolla bucherellata


e versare uniformemente il preparato nello stampo scuotendolo e rigirandolo in modo da riempire gli spazi vuoti.


Infornare a 180° e cuocere per 40/50 minuti. Il centro sembrerà ancora leggermente morbido, ma si rapprenderà come si deve fuori dal forno.


Far raffreddare prima di servire.

Io l'ho dovuta preparare in anticipo, la mattina per la sera successiva ed era ancora perfetta!

(english version)

Apple tart with fresh cream

Ingredients for a 28cm pan:

For the crust:
  • 500 g flour
  • 250 g butter
  • 3 yolks + 1 egg
  • salt
  • 200 g powdered sugar
  • vanilla
For the filling:
  • 4 apples
  • 150 g sugar
  • 200 g fresh cream
  • 3 eggs + 1 yolk
  • lemon grated rind and lemon juice 
For the crust: put flour in a bowl and add cold butter in cubes and a pinch of salt. Knead with fingers until you have a sandy-like mixture. Create a hole and add egg, yolks, vanilla and sugar. Then knead quickly until you have a uniform dough. Roll up with plastic wrap and put in the fridge for an hour.

Take your crust' dough and roll up with the rolling pin to 3mm thickness.
Cover with this a 28cm pan, greased and floured.

Peel off apples and cut them in fourth, incise the fourth with a knife without cutting to the bottom. Brush them with lemon juice.
Beat eggs and yolk with sugar, add cream and lemon rind and whip it a little.

Put apples on the crust and pour over them the cream, filling all the empty spaces.

Bake at 180° for about 50 minutes.
 

14 commenti:

  1. Non immagini quanto piacere mi faccia vedere che hai rispolverato una delle mie prime ricette pubblicate, e per questo motivo passata quasi del tutto inosservata!
    Piacere ancor più grande me lo procurano le tue parole, grazie infinite!
    Detto questo, sono rapita dalla bellezza e dalla perfezione della tua esecuzione!
    Bacio grande!
    Assunta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!
      Questa crostata merita tantissimo, davvero, diventerà un must delle mie feste :-)

      Grazie per essere passata, è sempre un piacere!

      Elimina
    2. Sei nel mio blog, in "fatte e rifatte", sia con questa crostata che con la torta in crosta di riso. Spero ti faccia piacere! :)
      A presto!

      Elimina
    3. Ti pare di no??? Mi fa piacere eccome ;-)

      Elimina
  2. bellissima crostata!
    Assunta fa sempre centro, lo so bene :) , la tua versione è precisa e bellissima , complimenti
    baciotto e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna! I tuoi complimenti mi lusingano sempre molto :-)

      Elimina
  3. fantastica!! domani proverò a farla!! anche a me tocca farla il giorno prima per il giorno dopo, meglio conservala in frigo coperta? per questioni di tempo se usassi la frolla già pronta :-( ? Grazie mille, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania :-)
      Si, io l'ho tenuta in frigo coperta con la pellicola, e l'ho tirata fuori una quarantina di minuti prima di servirla, per far tornare la frolla morbida.
      Per la frolla pronta ti consiglierei di usare il panetto che trovi nel banco freezer piuttosto che quella pronta in rotolo: quest'ultima la trovo troppo sottile e non particolarmente buona... fatta in casa è davvero tutta un'altra storia!
      Se hai bisogno di altri consigli chiedi pure :-)
      Grazie, Daria

      Elimina
  4. Grazie mille per le tue risposte sempre velocissime ed esaustive! Farò come mi hai consigliato, non sapevo nemmeno dell'esistenza del panetto fantastico! Buona giornata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla e buona giornata anche a te :-)

      Elimina
  5. Fatta! Esteticamente molto carina e anche abbastanza buona..unica cosa è che la parte del "ripieno" vicino che dal centro andava verso la "crosta" di frolla sapeva troppo di uovo..cosa posso aver sbagliato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, non saprei... io l'ho fatta due volte e non mi è successo... L'unica cosa che mi viene in mente è che magari sia stata cotta qualche minuto di troppo, e la crema, delicata, abbia preso un po' l'odore tipico di "frittata", come quando cuoci troppo la crema pasticcera.
      Daria

      Elimina
  6. sicuramente è stata la cottura il problema!! faccio cuocere sempre troppo le cose per paura che non lo siano abbastanza..e ho fatto il danno..va beh ho imparato una cosa nuova :) Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Succede! La pasticceria molte volte inganna e nasconde piccole insidie anche in ricette che si presentano di facile esecuzione... sapessi quanti danni faccio io!!! :P

      Elimina