domenica 18 gennaio 2015

Charlotte agrumi e yogurt



Sarà che sono una gran golosa, ma quando devo organizzare un pranzo o una cena a casa mia, per decidere il menù parto sempre dal dessert. Il dessert per me è una parte importantissima: arriva quando sei già pieno e solo qualcosa di stuzzicante o particolarmente invitante convince l'ospite a fare lo sforzo per assaggiarlo (non io, che lo spazio per il dolce e il suo bis ce l'ho sempre!). E poi è l'ultima cosa che si porta in tavola e che si mangia, può cambiare l'impressione generale della cena.

Personalmente prediligo i dolci al cucchiaio, cremosi e freschi, che anche se tutt'altro che leggeri non fanno fatica ad andar giù. Oppure se opto per una torta di solito è una crostata, o qualche mignon.


Quando ho visto questa charlotte ho pensato subito che era perfetta come dessert dopo una cena impegnativa: l'acidulo dello yogurt e degli agrumi “alleggerisce” il sapore ed è mitigato dalla panna montata, e il tutto si sposa benissimo con il dolce dei savoiardi.
La ricetta originale l'ho trovata su un vecchio numero di Sale e Pepe, ma l'ho un po' modificata, c'era troppa gelatina per i miei gusti, temevo di ottenere una crema dalla consistenza gessosa.
E' buona, buona, buona! Ed è anche bella da presentare, se siete più abili di me nelle decorazioni, ma ci vuole poco ;-)




Charlotte agrumi e yogurt
Ingredienti per uno stampo da 20 cm di diametro:
  • una ventina di savoiardi
  • 2 arance
  • 1 limone
  • 250 g di yogurt gli agrumi
  • 250 g di yogurt alla vaniglia
  • 12 g di gelatina in fogli
  • 250 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
Mettere a bagno i fogli di gelatina in acqua fredda, uno alla volta, per non farli attaccare tra loro. Rivestite il fondo e il bordo di uno stampo a cerniera apribile con carta forno (io rivesto il fondo e poi taglio una striscia che incollo lungo il bordo con un po' di burro)
. Lavate bene le due arance, ricavate la scorza di una e spremetele. Bagnate rapidamente i savoiardi nel succo e rivestite i bordi e il fondo dello stampo, non preoccupatevi se sul fondo rimane qualche spazio libero. Spremete mezzo limone e aggiungetelo al succo d'arancia avanzato, filtrate il tutto per togliere le briciole e mettetelo in un pentolino. Intanto in una ciotola mescolate lo yogurt agli agrumi e quello alla vaniglia. Scaldate la spremuta di agrumi e scioglietevi la gelatina dopo averla strizzata, un foglio per volta. Aggiungetela allo yogurt e mescolate molto bene. Montate la panna con due cucchiai di zucchero a velo e mescolatela delicatamente al composto di yogurt, dal basso verso l'alto, aggiungendo anche la scorza d'arancia grattugiata.
Versate il tutto nel guscio di savoiardi e mettete in frigo almeno 6 ore. Al momento di servire sformatela con attenzione, decoratela a piacere e preparatevi a servire il bis!

(english version)

Yogurt and citrus charlotte
Ingredients for a 20 cm pan:
  • about 20 ladyfingers
  • 2 oranges
  • 1 lemon
  • 250 g of citrus yogurt
  • 250 g of vanilla yogurt
  • 12 g of gelatine sheets
  • 250 ml of fresh cream
  • 2 spoon of powdered sugar
Put the gelatine in cold water for 15 minutes, one at a time, to avoid that they attach togheter. Upholster a pan with wax paper. Clean the oranges, grate the rind of one and squeeze both. Dunk quicklt the fingerladies in the juice and put them all around the pan and in the bottom: don't worry if on the bottom ther'll be some free space. Squeeze half lemon and add it to the orange juice left, filter it all and put it in a small pot. In a bowl mix the yogurts. Warm up the citrus juice and melt in gelatine, one sheet at a time. Add the gelatine to the yogurt and stirr well. Whipp the fresh cream with the powdere sugar and add it to the yogurt, gently, adding the orange rind too. Put it all in the ladyfingers shell e put in the fridge for 6 hours.
When is the time to serve put the charlotte out of the pan lightly and decorate it.

2 commenti:

  1. Io l'ho provata ed é davvero deliziosa :-) impossibile non fare il bis!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Laura!
    Ti meriti un altro dolcetto, sappilo ;-)

    RispondiElimina