giovedì 8 gennaio 2015

Barrette crumble ai frutti di bosco


Ehi, non sarete mica tutti a dieta? Per queste barrette comunque vi consiglio di fare un'eccezione: sono deliziose! Immaginate una pasta dolce e burrosa che contrasta piacevolmente con l'acidulo della marmellata, il tutto aromatizzato dalla scorza di limone e in più le briciole croccantine in superficie... Sono anche facilissime, la maggior parte del lavoro lo farà il vostro robot da cucina, e inoltre si prestano a innumerevoli varianti.
La ricetta originale era per uno stampo da 22x33 cm, ma io ne avevo solo uno da 25x17cm e quindi ho leggermente ridotto le dosi. Inoltre al posto della farcia originale (marmellata di lamponi e lamponi freschi) ho usato semplicemente marmellata di frutti di bosco. Stra-promosse!!!




Berry crumb bars
(tratto e modificato da “American bakery” di L. Evans, ed. Gribaudo)

Per circa 20 barrette:
  • 135 g di zucchero semolato
  • 265 g di farina 00
  • ½ cucchiaino di lievito
  • 150 g di burro freddo a pezzetti
  • 1 uovo
  • la scorza grattuggiata di un limone e il succo di mezzo
  • un pizzico di sale
  • 300 g di marmellata (per me frutti di bosco)
Preriscaldare il forno a 190°. Imburrate e infarinate uno stampo rettangolare di 25x17 cm. Nel bicchiere del robot da cucina versate lo zucchero, la farina, il lievito, il sale e la scorza di limone. Azionare le lame un paio di volte per miscelare il tutto. Unire il burro e azionare il robot velocemente e a scatti, quindi unire l'uovo e continuare ad azionare a scatti fino ad ottenere un composto granuloso.

Trasferire metà dell'impasto nello stampo imburrato e schiacciarlo sul fondo con le mani. Livellate poi la superficie con un cucchiaio.


In una ciotolina mettete la marmellata e il succo di limone e amalgamate bene il tutto. Distribuirlo quindi sull'impasto nello stampo. Spolverizzare sopra la marmellata la metà restante dell'impasto granuloso in modo da coprire tutto bene, questa volta senza schiacciare.

Infornare per circa 45 minuti o finchè non sia dorato in superficie. Sfornare e lasciar intiepidire, poi sformarlo e far raffreddare completamente prima di tagliare in barrette.

Ovviamente tutto il procedimento si può fare benissimo anche senza robot, attenzione però che le vostre mani siano ben fredde!





(english version)

Berry crumb bars
(from “American bakery”, L. Evans, ed. Gribaudo)

Ingredients for 20 pieces:
  • 135 g of sugar
  • 265 g of flour
  • ½ ts of baking powder
  • 150 g cold butter reduce to pieces
  • 1 egg
  • 1 lemon's rind and the juice of ½ lemon
  • a pinch of salt
  • 300 g of jam (wild berry jam for me)
Pre-heat the oven at 190°. Grease and flour a pan (25x17 cm). In the robot glass put sugar, flour, baking powder, salt and lemon rind. Play the blades one or two time, just to stirr the ingredients. Add the butter ad play the robot fast and in fits and starts, then add the egg and continue to play the blades until you have a granulated dough (1). Put the half of the dough in the pan and press it with hands and flatten it with a spoon (2). In a bowl put the jam and the lemon juice and stirr togheter. Then put the jam on the dough in the pan. Over the jam put the other half of the dough, in crumble, to cover all (3).
Bake for almost 45 minuts or until the surface is golden. Take out of the oven and let cool down, then take it out from the pan and let it to totally get cool. Then chop in bars.

You can obviously do all the process without robot, pay only attention that your hands are cold!

4 commenti:

  1. una sbrisolana insolita e golosa!!
    sono a dieta e quindi questa visione nuoce gravemente alla salute ahahah!!
    bellissima!
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!
      Bè, dai, anche le diete finiscono prima o poi ;-)

      Elimina
  2. Che dire, grazie Daria, ottima ricetta! Finiti i panettoni natalizi avevo proprio bisogno di un dolce per la colazione. Adoro la croccantezza del crumble e in più é veloce da fare, anche senza robot ;-)
    Da rifare !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa piacere ti sia piaciuta :-) Da rifare sì, si presta a tante di quelle varianti!
      Ciao!

      Elimina